PROGETTO FAMIGLIARMENTE

Progetto “Famigliarmente 2019” –

Area welfare di comunità – Bando per le famiglie –L.11/2006 art. 18

Buone prassi e auto-organizzazione delle famiglie:
le attività sono proposte a nuclei di famiglia residenti nel territorio del Comune di Duino-Aurisina e zone limitrofe.

 

                                     PROGRAMMA    
  Capofila: Arià aps.
Partner: Comune Duino-Aurisina, Ass. Genitori I.C. RILKE, Ass. Club Zyp.

In collaborazione con il Dipartimento di Salute Mentale – ASUGI Trieste – S.A.R.R.

   

TARGET D’INTERVENTO – Famiglie con giovani, anziani e diversamente abili: genitori, adolescenti e “nonni”.

Fase 1 – Temi generali

Fase 2 – Suddivisione in gruppi omogenei

Fase 3 – Attività laboratoriali ed eventi pubblici

 

Descrizione obiettivi progetto

“Famigliarmente 2019” nasce dalla decennale collaborazione tra l’Associazione Arià aps, con Club Zyp, oltre che dalla collaborazione con i Servizi Sociali e Culturali del Comune di Duino-Aurisina, con il Dipartimento di Salute Mentale dell’ASUITS 1 Triestina tramite il Progetto “Cave-Nove”, con l’apporto dell’Associazione “Genitori I.C. RILKE” che opera attivamente da anni nel territorio. Il Progetto “Famigliarmente 2019” intende perseguire gli obiettivi descritti nell’asse: buone prassi e auto-organizzazione del Bando Famiglie FVG. Le attività saranno proposte a nuclei di famiglie residenti principalmente nel territorio del Comune di Duino-Aurisina e zone limitrofe.

Le distanze tra le frazioni abitate ed il numero dei residenti sparse nel territorio costituiscono uno degli aspetti più difficoltosi da affrontare al fine di ottenere uno o più poli d’aggregazione efficaci e attivi in cui sostenere con forza lo sviluppo di interazioni che rafforzino e valorizzino i legami solidaristici sia relativamente ai nuclei coniugali e genitoriali che ai rapporti con le famiglie di origine.

Le famiglie coinvolte sono composte anche da giovani, anziani e persone differente abili. Gli incontri verteranno nella prima fase su temi generali d’informazione sociale/sanitario.

I temi proposti consentiranno di aprire discussioni dedicate alla pari dignità tra donne e uomini, all’accettazione delle diversità delle persone diversamente abili, come risorsa da sostenere e valorizzare, dall’equa condivisione delle responsabilità sia all’interno dei nuclei familiari che nel lavoro di cura della famiglia, compito che compete a tutti i componenti il nucleo familiare e non esclusivamente a carico della parte genitoriale.

“Famigliarmente 2019” si propone di proseguire ben oltre il termine programmato di chiusura attività. Le tematiche e gli argomenti saranno proposti a tutte le componenti il nucleo familiare. I giovani saranno coinvolti in approfondimenti circa la crescita la loro corretta informazione che spesso si contrappone alla superficialità dilagante nei social di cui si abusa in questo periodo storico.

Saranno individuati tra i partecipanti, coinvolti e formati opportunamente,quali “volontari”, cercando adesioni spontanee,giovani, adulti e “nonni”. Nella seconda Fase di progetto, sarà proposta, e condivisa, una suddivisione in sottogruppi di lavoro per meglio definire esigenze e bisogni ed elaborare risposte efficaci.

“Famigliarmente 2019” avrà cura di definire con attenzione spazi precisi, ovvero uno o più luoghi d’incontro polifunzionali, anche stagionali, in cui avviare percorsi laboratoriali, musicali, artistici, espressivi e sportivi, per favorire processi di socializzazione e di riavvicinamento comune da proporre a tutte le componenti del territorio. Trovare ed allestire spazi idonei e opportunamente attrezzati porterà alla costruzione di percorsi graduali di crescita serena e consapevole favorendo l’inserimento pieno e sicuro nel mondo di cittadini consapevoli.

“Famigliarmente 2019” realizzerà iniziative per favorire la mutualità e la solidarietà tra famiglie nel perseguimento di fini comuni. L’auto-organizzazione di servizi alle famiglie deve essere uno dei prodotti, non secondari, a cui devono tendere tutte le attività e gli incontri di progetto. I nuclei familiari del territorio sceglieranno strumenti, mezzi e modalità armoniche con i propri costumi e necessità locali. Per favorire concretamente le funzioni genitoriali e magari anche sentimenti di solidarietà, anche intergenerazionale, “Famigliarmente 2019” intende creare uno o più luoghi d’incontro stabili nel tempo per favorire occasioni di crescita culturale e sociale, ludico-ricreative e di dibattito tra le persone giovani, anziane e “diversamente abili” della zona. Detti luoghi saranno dedicati preferenzialmente all’armonizzazione tra i tempi da dedicare al lavoro con quelli di cura per la famiglia.

 

Descrizione attività e sotto attività

 

FASE 1 –

Attività 1 – Creazione della “Segreteria Condivisa” costituita dai rappresentanti dei partner di progetto: individuazione e coinvolgimento nuclei familiari; coordinamento di tutte le attività previste – con indicazione del dettaglio dei contenuti proposti, degli obiettivi, del cronoprogramma delle attività, delle risorse umane e degli strumenti che si intendono impiegare. La “Segreteria Condivisa” si è costituita nell’Ottobre 2019.

Attività 2 – L’ Incontro di presentazione progetto avverrà martedì 14 luglio 2020 in diretta Facebook dalle ore 15,30 alle ore 16,30.

Al fine di assecondare al massimo le norme DPCM Regionali e Nazionali anti contagio si è scelto in questa 1^ fase evitare incontri di gruppo in presenza e di utilizzare quanto più possibile trasmissioni in video conferenza su piattaforme multimediali.

Attività 3 – Temi informativi generali – ogni martedì di seguito a partire da martedì 14 luglio 2020 dalle 16,30 alle 17,30 saranno trasmesse n. 4 Interviste introduttive di circa 30 minuti in Diretta Facebook con interventi live dal pubblico.

Attività 4 – buone prassi per l’utilizzo corretto dei social, dedicato principalmente ai giovani, molto più a rischio e fragili nell’utilizzo spesso indiscriminato dei mezzi informatici, canali social e web. Visto il periodo di blocco e chiusura forzata, unico e storico appena trascorso, e vista l’incertezza di un futuro fuori dalla pandemia, che ha generato oltre a nuovi metodi di lavoro ma soprattutto ha portato all’incentivazione dell’utilizzo di questi sistemi di comunicazione. Sarà nostra priorità realizzare webinar di informazione sul buon utilizzo dei social per ridurne i rischi.

 

I primi 4 appuntamenti saranno dedicati a:

1-Informazioni socio/sanitarie generali e specifiche necessità delle famiglie del territorio. Rilevazione bisogni, orientamento ai Servizi d’interesse dell’anziano, del giovane e del diversamente abile (Intervista con un Dirigente del Distretto Sanitario 1);

2-Sostegno ed accompagnamento alla piena fruizione dei diritti delle famiglie e dei singoli componenti. (Intervista con un Dirigente del Distretto Sanitario 1 e di un Assistente Sociale);

3-Salute Mentale, Dipendenze legali e non legali, Ludopatie, Disturbi dell’alimentazione. (Intervista con un Dirigente del Dipartimento di Salute Mentale e delle Dipendenze);

4-Nuclei familiari e problematiche di gestione (anziani, persone diversamente abili, ecc.). (Intervista con un Dirigente del Distretto Sanitario 1).

 

Le registrazioni dele interviste agli esperti saranno disponibili sulla pagina e sul sito www.aria.aps.it e sulla pagina Facebook.

 

Sportello d’ascolto: Nel periodo Sett/Novembre sarà attivato uno sportello d’ascolto e orientamento, su appuntamento telefonico o via mail, per eventuali approfondimenti d’orientamento su specifici problemi sollevati da singoli nuclei familiari e/o singoli cittadini.

 

1 – Ciclo di n.4 incontri in forma assembleare di 2 h da Settembre.

Le interviste serviranno ad introdurre le diverse tematiche introdotte nelle 4 interviste precedentemente trasmesse. I martedì pomeriggio del mese di Settembre dalle ore 16,30 alle 18,30, presso Aurisina (in luogo da definire) saranno invitati a partecipare i nuclei familiari interessati. Tutti gli incontri saranno ripresi e trasmessi in diretta Facebook con possibilità di interlocuzione da remoto.

 

FASE 2 in forma assembleare dal mese di Ottobre fino a fine progetto. 

Creazione gruppi di nuclei omogenei di condivisione specifica: ciclo di non meno di n.4 incontri, uno a settimana di circa 2h, in forma assembleare. Gli incontri saranno ripresi e trasmessi in diretta Facebook. I temi d’approfondimento saranno integrati da ulteriori tematiche che emergeranno nel corso dei primi incontri negli incontri generali.

Ogni Gruppo sarà costituito da almeno cinque nuclei familiari.

Temi da proporre:

– Genitorialità: a) Problemi di comunicazione tra le parti. b) Riferimenti socio/sanitari di consulenza e momenti di confronto con nuclei omologhi.

– Anziani –a) Formazione “NONNI Volontari” per agevolare la partecipazione attiva alla vita familiare e nella rete sociale territoriale.

– Adolescenti e giovani–a) Formazione Volontari. b) Approfondimenti su problematiche adolescenziali e giovanili.c) Adolescenti e giovani che presentano disagio/sofferenza e fattori di rischio di evolutivitàpsicopatologica o di esclusione sociale.

– Persone Diversamente abili: caratteristiche specifiche e percorsi di integrazione possibili.

 

FASE3 – Attività di progetto – Dal mese di Luglio fino a fine progetto.

Attività – Supporto attivo ai progetti di socializzazione e di riabilitazione finalizzati all’inclusione sociale che si rivolgono ai componenti dei nuclei familiari coinvolti nelle attività di progetto. Tanto per far sì che il territorio venga vissuto e inteso come rete di opportunità, di formazione e capacitazione, finalizzata al rafforzamento e all’inclusione sociale delle persone in primis quelle portatrici di difficoltà specifiche e/oin situazioni di marginalità.“Famigliarmente 2019” prevede il coinvolgimento nelle attività di singoli componenti dei nuclei delle famiglie che aderiranno al progetto. Le singole persone saranno coinvolte in attività di Laboratorio già in corso nel territorio.

Dal mese di Luglio fino al mese di Agosto, in piena osservanza delle normative relative alla COVID 19, proporremo Eventi settimanali di 2h in diretta Facebook e Webinar di formazione su una pagina Facebook appositamente realizzata per tutte le seguenti attività di Laboratorio. Dal mese di settembre, in base alle adesioni ed alle frequentazioni degli incontri proposti sul web saranno realizzati incontri in forma assembleare con gli aderenti sui seguenti temi:

  1. a) Area benessere: 2h/sett di Yoga, 1h/sett.Ginnasticadolce ;
  2. b) Corsi di ballo ed Eventi pubblici: – 1h/na;
  3. c) Corsi di ballo ed Eventi pubblici: 2h/sett.li Ballo, in partenariato con l’Ass. Emporio Danza di Trieste, dedicata a Bambini/adolescenti 12/16 anni ed adulti;
  4. d) Laboratorio musicale Webinar de gli “Scordati”: 2h settimana di ricerca/studio di brani di musica d’autore in preparazione di performance musicali pubbliche;
  5. f) Teatro dialettale e in lingua: 2h Sett.na attività di animazione teatrale in preparazione di performance teatrali pubbliche;
  6. g) Laboratorio “Orticelli” – 1h settimana per Formazione, informazioni ed esperienze per l’impianto di piccoli orti ad uso familiare;
  7. h) Laboratorio “Rap-Presentare” – 1h Settimana Laboratorio di scrittura creativa associato alla musicalità RAP;
  8. i) Laboratorio “Fruttamenti” – 1h settimana Laboratorio di cucina dedicata all’utilizzo della frutta di stagione come ingrediente base e sano dalle conserve ai dolci e salse da condimento.

Descrizione coinvolgimento anziani e disabili.

Il pieno coinvolgimento di persone diversamente abili, oltre che di anziani e/o di giovani portatori di difficoltà specifiche, hanno per base la decennale esperienza degli operatori di Arià aps e del Club Zyp, oltre che del Dipartimento di Salute Mentale, dei Servizi Sociali del Comune di Duino-Aurisina dell’Associazione Familiari I.C. RILKE individueranno nuclei familiari, privilegiando le famiglie numerose, in cui esistono persone con specifiche difficoltà psico/fisiche e/o sociali o a rischio d’emarginazione. L’avvio di un colloquio, di una conoscenza e di una frequentazione di coloro che intenderanno coinvolgersi negli incontri, nei laboratori o nell’organizzazione di eventi, non potrà che essere un fortissimo punto a favore nel miglioramento del clima generale e nella generale accettazione delle differenze di tutti.

 

Incontro pubblico conclusivo dell’esperienza (entro il 30 novembre 2020): bilancio conclusivo.

 

Aurisina, 30 giugno 2020

Il Direttore                                                                                                            La Presidente

Mauro de Mauro                                                                                                  Mariastella Marchioli